Cultura e Professione

Cultura e Professione è un'associazione di colleghi psicologi e psicologi-psicoterapeuti in contatto tra loro, interessati a che le istituzioni della Psicologia si avvalgano del contributo di chi opera concretamente nella professione, allo scopo di valorizzarla, rafforzarla e accrescerla rispetto alla sua identità e progettualità di sviluppo nei contesti socio/sanitari, aziendali, territoriali e libero professionali. Tale Associazione è un movimento nazionale, si è organizzata in Veneto  di recente, a partire dal 2009, anno in cui  a seguito di un cospicuo sostegno di molti colleghi in Veneto alla dott.ssa De Luca Jones, rendendo possibile a “Cultura e Professione” di diventare la seconda lista per l’ENPAP,  la stessa ha ritenuto di organizzare una Lista di “Cultura e professione” In Veneto in prospettiva delle elezioni all’Ordine Psicologi del Veneto. Il perché di questa scelta, scriveva la collega  De Luca, “ risiede nel fatto di pensare che l’Ordine possa  fare molto per la “professione  dello psicologo “e  soprattutto per il futuro dei giovani”.  “Penso che molti di noi possano mettere a disposizione l’esperienza di tanti anni sul campo e fare uno sforzo per occuparci della  politica …. c’è tanto da fare, basta pensare ai progetti per l’occupazione, o a quelli per la preparazione dei colleghi, o per il futuro dei giovani.”  Il gruppo di lista si  condensa all’inizio intorno alla disponibilità di otto candidati (Jones De Luca, Anna Rita Barbuzzi, Micaela Crestani, Umberto Lamberti, Nicola Michieletto, Giovanna Menegatti , Cesarina Negrizzolo, Alvaro Pra Baldi, Elena Prunetti) che si organizzano e promuovono uno specifico programma di azione politica in Veneto (possibile da scaricare in allegato), ottenendo come risultato l’ingresso di ben 5 consiglieri all’interno dell’Ordine (come minoranza) e  il posizionamento di altri due a seguire. Ad oggi, anche grazie all’avvicendamento di un paio di consiglieri, il gruppo continua  a portare avanti  il suo contributo all’interno dell’Ordine Psicologi del Veneto, attraverso interventi di opposizione costruttiva, più spesso caratterizzata da tentativi di  mediazione politica, e di promozione diretta di iniziative e di interventi utili alla professione. Gli obiettivi preminenti del gruppo di “Cultura e Professione” sono: l’unitarietà della comunità professionale pur nelle sue diverse espressioni;  la tutela della professione;  il rafforzamento dell’identità e dell’immagine professionale; la cultura della qualità, l’etica della responsabilità;  la promozione della ricerca scientifica e dei settori innovativi di sviluppo; il coinvolgimento, il confronto e la partecipazione degli iscritti all’Ordine;  l’attivazione di percorsi di dialogo e di co-costruzione strategico politica in ambito di programmazione e pianificazione degli interventi psicologici;  l’attenzione ai bisogni/diritti dei cittadini e dell’utenza. In particolare, il gruppo di “Cultura e Professione” Veneto, in stretta collaborazione con l’Associazione Nazionale, intende  valorizzare la ricchezza, la complessità e le diverse sensibilità insite nella comunità professionale degli psicologi, stimolando anche  al dialogo e alla co-progettazione comune e arricchente di percorsi di esercizio della professione  in stretta collaborazione con altre categorie professionali (medici, infermieri, assistenti sociali, logopedisti, educatori, avvocati, …) ritenendo che l’identità e la professione  dello psicologo vadano rinforzati e sostenuti sia all’interno che all’esterno del mondo afferente alla dimensione psicologica in senso stretto.